Dopo settembre

Si sopisce l’estate

e caldi pomeriggi van svanendo.

Oggetti noti e forme per giocare,

calmi riprendono un poco a riposare.

Gli alberi attorno fan loro da culla,

qualcun da appoggio,

come presenza da nulla.

Delia Biele


Testo e foto © Delia Biele