Trittico per l’Infinito


Esprimersi in fotografia sulle tracce di un poeta comporta un tormento ed uno sforzo creativo almeno pari a quello del compositore.

L’Infinito di Giacomo Leopardi è questa volta la poesia che genera l’emozione e stimola l’introspezione.

Il trittico che ho composto per questa collettiva (involontariamente ho usato un termine poetico) ha monopolizzato per notti i miei pensieri e ancora mi interroga.

Fino al 31 agosto, Sale museali Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, Palazzo Bisaccioni, Piazza Colocci 4.

Sarò presente previo contatto.
Delia Biele

 

 

“La primavera di Olga” in mostra a Sassoferrato


Anche quest’anno ho partecipato ai lavori del Lab di Cult 049 FIAF, con il tutoraggio ed il coordinamento della fotografa BFI Fiaf  Giancarla Lorenzini , sul tema “l’effimero e l’eterno”.

Partecipare al laboratorio FIAF è insieme esperienza faticosa e fortemente educativa in cui tutti dovrebbero cimentarsi almeno una volta.

Onorata e sempre grata per aver avuto la possibilità anche quest’anno di esporre la mia serie sul tema “La primavera di Olga”, nell’ambito del Festival della Fotografia Contemporanea di Sassoferrato (AN), insieme ai lavori dei miei compagni di Laboratorio e a quelli dei Laboratori di altre regioni.

Vi aspetto dal 22 giugno al 15 luglio, palazzo ex- Pretura, via Garibaldi Sassoferrato (AN)

Delia Biele